smartphone

Le aziende sono molto in ritardo nell’avere siti web mobile friendly e favorire chi naviga nei loro siti internet da smartphones.
Eppure i segnali che sarebbe utile averli sono molti ed influenti, ad esempio il progetto di Google chiamato Accelerated Mobile Pages Project punta a rendere più veloce il caricamento sui dispositivi mobile delle pagine web.

Ricordiamoci anche che da pochi mesi è stato introdotto un’aggiornamento negli algoritmi del motore di ricerca che valorizza i siti web veloci  e performanti premiandoli con più alte posizioni nella risposta alle query di ricerca, migliorando sensibilmente la visibilità delle aziende oculate che investono su questo tipo di innovazioni.

Un esempio concreto di pubblicità online è quello di rendere mobile friendly le concessionarie di automobili che, nel 71% dei casi ancora non dispongono di pagine internet ottimizzate a fronte dell’82% di utilizzatori di smartphone come dispositivo per la navigazione in rete.

Quasi tutti i settori commerciali correlati e non hanno questo problema e risolvendolo andrebbero a beneficiare di un potenziale aumento di clientela e di business.