pubblicità su internet

Image courtesy of cooldesigns at FreeDigitalPhotos.net

pubblicità internet

Non basta fare o farsi fare un sito web come pubblicità su Internet pensando che i potenziali clienti arrivino sulle nostre belle pagine, le leggano, per avere già il giorno dopo telefoni bollenti e la coda di clienti alla porta: promuovere un sito web è un processo che richiede conoscenza ed esperienza, occorrono scelte oculate che permettano di ottenere dei risultati nel più breve tempo possibile.

Ma come pubblicizzare un sito web e ottenere dei risultati?

Molto semplice: basta risultare nelle prime pagine dopo che il potenziale cliente ha digitato la query (la sua domanda) nella barra di ricerca di Google.
Dove sta la fregatura? Posizionarsi tra le prime pagine nelle ricerche su Google è difficile, a volte molto difficile anche per dei professionisti nel realizzare siti Internet.

Ma allora vale la pena investire del denaro in un progetto dall’esito incerto?

Sì. Dati alla mano, oggi – e ancor di più in futuro – qualsiasi attività abbiate o stiate intraprendendo deve investire in un serio progetto di pubblicità sul web tramite la realizzazione di siti web professionali. E’ l’unico modo a costo contenuto per poter pubblicizzare l’attività e incrementare clientela e profitti.

Affidarsi a professionisti del settore diventa una scelta quasi obbligata, a meno di avere in casa delle persone veramente capaci ed all’altezza di realizzare un sito web con tutti gli accorgimenti tecnici per renderlo ottimizzato per motori di ricerca, requisito indispensabile per avere successo.

Il professionista ha già un bagaglio di esperienza per dare la giusta direzione di sviluppo del sito Internet, che è diversa per ogni tipologia di business. Tra una sartoria ed una ferramenta la differenza è enorme e anche l’approccio nel pubblicizzare le attività risulta essere totalmente diverso, va personalizzato in base al bacino di clienti (bersaglio) che si deve colpire con una serie di accorgimenti che spaziano dal tecnico al semantico.

La pubblicità online è una delle migliori forme di comunicazione per le aziende che vogliono far conoscere il proprio business.

In passato si pubblicizzava l’azienda o l’attività commerciale tramite annunci sui giornali, cartelli pubblicitari, stradali, volantini e i media televisivi erano appannaggio di poche grandi aziende.

I problemi relativi a quel tipo di pubblicità riguardavano molti aspetti tra cui due particolarmente fondamentali:

  1. Quanti fra i potenziali clienti che venivano raggiunti dalla pubblicità erano effettivamente interessati al business pubblicizzato e quanti invece non erano interessati?
  2. Quanto grande era in termini economici lo spreco di una pubblicità generalista , vale a dire quanto denaro si sprecava diffondendo pubblicità in modo indiscriminato?

La pubblicità online tramite un sito Internet permette di superare questi problemi mostrando il proprio business a utenti effettivamente interessati a prodotti e servizi che vengono offerti dall’azienda o dal professionista.

 

Non tutte le aziende/professionisti che investono in pubblicità in Internet saranno vincenti. Solo chi si assicurerà validi servizi nel web marketing e nella realizzazione di siti web professionali avrà la possibilità di eccellere, grazie alla qualità della comunicazione tramite testi e contenuti, fondamentali per avere l’attenzione dei potenziali clienti e dei motori di ricerca (ad esempio Google premia con alti risultati di ranking chi ha testi e contenuti migliori).

 

Se il sito web è progettato seguendo i principi descritti in altre pagine di questo sito internet si può ottenere un ottimo ritorno dell’investimento fatto con l’aumento di clientela e fatturato; certo non ci si può aspettare che nel breve periodo avvenga tutto questo, ma nel medio/lungo periodo è di sicuro la scelta strategicamente vincente.

41,7 milioni

Le persone che possono accedere a Internet, il 27.8 da smartphone, il10.2 da tablet, il resto comodamente da casa tramite pc

cellulare
15%

Gli investimenti totali in pubblicità online delle imprese nel 2014 contro il 17% del 2013 tramite siti web con strategie di Keyword Advertising e SEO.

Image courtesy of Stuart Miles at FreeDigitalPhotos.net

e-commerce 2014
24.2 miliardi

Il valore dell’E-commerce stimato in Italia.

vaso piantina

pubblicità in Internet

Grazie alla pubblicità online il fatturato medio dell’anno 2014 tramite E-commerce è stato dell’13%. Si stima che 1 utente su 6 che visita con uno strumento mobile (smatphone/ipad/pc portatile) un sito web ha concluso un acquisto in negozio o ha comunque fruito di un servizio a pagamento (estetista, parrucchiere, bar, tavola calda, ristorante, palestra etc. etc.). Nel 2014, ancora in una fase di crisi economica molto acuta, l’E-commerce in Italia è comunque cresciuto di circa il 6%. Questi dati di per sé lasciano intendere quanto sia penalizzante la mancanza di uno sbocco sul web.

 

Google è il primo motore di ricerca in Italia e la visibilità che garantisce fa sì che per il 77% delle aziende il rapporto visite/profitto sia positivo, grazie al sempre più diffuso utilizzo di Internet da parte della popolazione italiana, la quale ha oramai superato l’iniziale diffidenza verso strumenti elettronici di pagamento. Per questo, le piccole e medie imprese stanno riducendo drasticamente gli investimenti nella pubblicità tradizionale come carta stampata, radio e televisione, spostando la loro attenzione verso la pubblicità internet: questa strategia infatti risulta essere la migliore per budget medio/bassi, perché ad un prezzo molto contenuto di realizzazione e gestione, i siti web sono attivi 365 giorni all’anno h24.

 

Investire in un sito web con la pubblicità in internet può significare anche avviare un processo di fidelizzazione verso i propri clienti, che vedono nell’attività che sta al passo con i tempi un segno di grande professionalità e di attenzione per i dettagli.

fonte dati: Casaleggio Associati